Tutto sul Vomero

MALTEMPO AL VOMERO: STOP ALLE LEZIONI E BLOCCHI IN TANGENZIALE

In alcune strade dei Camaldoli e del Vomero, nella parte alta di Napoli, la neve si è posata a terra formando un manto bianco e creando inevitabili problemi alla circolazione. Nevica anche al centro della città e in altre zone, come quella attorno alla Stazione centrale di Piazza Garibaldi. Lì vicino, al Corso Meridionale sono diverse le auto imbiancate, provenienti dall’hinterland del capoluogo.

RALLENTAMENTI IN ZONA OSPEDALIERA Traffico bloccato nella zona ospedaliera di Napoli a causa della neve che sta cadendo sull’ area collinare del capoluogo partenopeo. A causa delle strade imbiancate, si registra qualche disagio per accedere alle strutture sanitarie della zona, tra cui il ‘Cardarelli’, il più grande ospedale del Mezzogiorno, dove a partire dalla scorsa mezzanotte si registra un calo del 20% negli accessi al pronto soccorso. Nessun problema, invece, all’interno dell’ospedale dove dalle 21 di ieri sera – su disposizione della direzione – sono entrati in azione gli spargisale. Allo stato i vialetti dell’ospedale si presentano agibili e liberi dalla neve garantendo la normale circolazione dei mezzi di soccorso e del personale.

SCUOLE E STRADE CHIUSE IN PROVINCIA A Ercolano (Napoli) il Comune ha disposto la chiusura della strada comunale di accesso al cratere del Vesuvio, nel tratto compreso tra località La Siesta e piazzale quota 1000. Stop anche alle visite al Cratere – secondo quanto comunica l’Ente Parco Vesuvio – da oggi e fino al 28 febbraio. Ricoperto di neve da cima a valle il Vesuvio: strade ghiacciate e volontari della Protezione Civile comunale in giro a monitorare il territorio. Lezioni sospese oggi nelle scuole di ogni ordine e grado ricadenti nei comuni di San Giuseppe Vesuviano, Ottaviano, Somma Vesuviana dove i sindaci hanno firmato apposite ordinanze a causa dell’allerta meteo e del brusco calo delle temperature. A Massa di Somma il sindaco, Gioacchino Madonna, ha disposto il posizionamento nelle zone critiche del territorio di sacche di sale da impiegare su strada in caso di gelate. Stop alle lezioni a Bacoli dove il sindaco Giovanni Picone evidenzia che «l’abbassamento delle temperature ed eventuali gelate o strade ghiacciate potrebbero causare serie e gravi difficoltà alla circolazione stradale e ai trasporti, sia per una scarsa abitudine alla guida in queste condizioni, ma soprattutto in considerazione dello stato precario in cui si trova la rete stradale a Bacoli ed in tutto il territorio flegreo, ulteriormente insidioso nelle prime ore del mattino allorquando é previsto l’accesso alle scuole. Fatto – aggiunge – reso ancora più difficoltoso in ragione della particolare conformazione dell’intera area caratterizzata da salite e discese piuttosto ripide e talvolta sconnesse». Il sindaco di Pollena Trocchia, Francesco Pinto, ha attivato il Comitato operativo comunale e disposto l’eventuale spargimento di sale sulle strade.

 

Loading Facebook Comments ...

Leave a Response